ALLA CONCORDIA CPL LA GENEROSITA’ ERA ELEVATA A SISTEMA DI SUCCULENTI TANGENTI

Salerno, 06 Aprile 2015

Ambrogio Ietto

QUANTO E’ SOLIDALE E GENEROSA LA ‘ CONCORDIA ‘

“ Dio perdona tante cose, per un’opera di misericordia “, così scriveva tanti anni fa il grande Alessandro Manzoni.
Nel leggere soltanto un breve elenco delle tante, troppe ‘ opere di misericordia ‘ compiute dalla cooperativa CPL Concordia, coinvolta nello scandalo per la metanizzazione dei comuni dell’isola d’Ischia, c’è da credere che i suoi dirigenti e la stessa società cooperativistica fruiranno di una particolare protezione da Nostro Signore anche perché gli eventi coincidono col periodo pasquale.
A dire il vero i dirigenti di Concordia sulla Secchia hanno sempre fatto le cose per bene: si sono accreditati quali sostenitori del pluralismo politico e, quindi, non hanno indugiato nel lasciare un obolo anche alla Meloni e all’amico Paravia, considerati affidabili ‘ Fratelli d’Italia’.
Quindi, in un’epoca in cui si discute molto del fanatismo religioso e degli eccidi di massa di tanti giovani di fede cattolico – cristiana compiuti dagli affiliati al califfato islamico, l’attenzione della Concordia è andata doverosamente anche verso la diocesi di Roma in occasione della festa dI beatificazione di Papa Giovanni Paolo II e della Congregazione dei Salesiani.
Ovviamente un occhio ben mirato è stato rivolto anche ad esponenti politici, fruitori, sia in occasione di elezioni amministrative e nazionali sia di quelle europee, di un meritato omaggio.
A godere di 5000 euro fu anche un giovane intellettuale di origine lucana, trapiantato a Salerno per reggere la Federazione provinciale del partito democratico. Questi, dopo le dimissioni generate da divergenze esplose con l’ex sindaco De Luca, ora candidato alla presidenza della regione Campania, era stato designato da Bersani, segretario nazionale del partito democratico, a reggere la segreteria regionale del partito democratico della Calabria. Tra i patti rientrava anche la sicura elezione di D’Attorre alla Camera dei Deputati. Quell’omaggio contribuì, probabilmente, a risolvere piccoli problemi di immagine e di promozione elettorale sopraggiunti a D’Attorre che non fu per niente sorpreso da quella gratificazione economica.
Se avesse potuto sapere dei rapporti consolidatisi in Campania tra la Cooperativa Concordia e i casalesi ne avrebbe fatto ben volentieri a meno!
Il problema vero sta proprio nella mente dei tanti beneficiari degli omaggi della solidale Cooperativa.
Il loro cervello non è stato mai infastidito nemmeno da banali interrogativi di questo tipo:
“ ma perché questi emiliani sono così generosi?”;
“Cosa si aspettano da me ?”;
“ Quale straordinario atto potrò fare per loro ?”;
“ Non è che mi chiederanno qualche particolare cortesia ?“.
Niente, per tutti i personaggi così importanti, destinatari dell’altrui magnanimità, è risultata manna caduta dal cielo!
Meno male che anche l’onorevole D’Alema non è stato sorpreso da domande così ovvie. 500 libri dal titolo profetico ‘ Non solo euro ‘, da offrire ai democratici dell’isola d’Ischia in occasione di una manifestazione di sostegno al sindaco ischitano candidato alle elezioni europee, erano, infatti, semplici bruscolini.
E che dire delle 2000 bottiglie di vino rosso e di spumante offerte addirittura ad un prezzo di favore ?
E’ comprensibile, dunque, che ora l’ex presidente del Consiglio si rivolga al Consiglio Superiore della Magistratura e alla stessa Associazione dei magistrati per far redarguire i colleghi inquirenti che hanno dato l’imprimatur alla pubblicazione delle intercettazioni riportanti anche espressioni sconce quali ‘sporcarsi le mani di m. ‘.
Comunque oggi siamo ancora in periodo pasquale e ,quindi, di Resurrezione.
Brindiamo a questa Concordia così generosa e solidale!

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi